• 1
  • 1a
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39b
  • 39c
  • 39d
  • 39e
  • 39f
  • 39h
  • 40
  • 42
  • 45
  • 49
  • 48
  • 45

Property ID : 1461

Vendita €370.000,00 - Villa, Villa country
190 3 Bedrooms 2 Bathrooms
 
 Add to Favorites
Print

Bellissima villa su un solo livello con giardino, uliveto e piscina.

La villa è composta da un ingresso su soggiorno/cucina, un ripostiglio, due bagni, 3 camere da letto, locale tecnico, casetta attrezzi, giardino e terreno con alberi di olivo.

L’area soggiorno è molto spaziosa ed impreziosita da un camino. Finestre e porte/finestre danno  grande luminosità alla zona giorno. Un arco delimita il soggiorno dalla cucina creando una divisione armonica. Dal soggiorno e dalla cucina puoi uscire nella veranda e godere della vista di un paesaggio spettacolare…colline dolci, laghetto, atmosfera bucolica e nel contempo tutte le comodità offerte da ampi spazi in giardino, aree organizzate  per il barbecue,  area giochi per bambini, casetta da giardino in legno da utilizzare  come ripostiglio, campetto sportivo 14 x 6; una roulotte posizionata in giardino per guadagnare altri 4 posti letto. La piscina è 12 metri x 6 con zona bassa per bambini.

Il luogo è ideale per chi desidera uno stile di vita tranquillo ed in simbiosi con la natura. Il paesaggio è agricolo e una campagna rigogliosa vi avvolgerà in un’infinita distesa di colline che degradano dolcemente verso l’Adriatico. Nei mesi estivi, questi piccoli borghi si animano di sagre e feste popolari in cui potrai degustare le specialità enogastronomiche locali. L’ubicazione del paese vi offre inoltre l’opportunità di effettuare escursioni giornaliere nel Parco Nazionale d’Abruzzo, della Majella, del Gran Sasso e delle Isole Tremiti. Il mare lo raggiungi in 10 minuti di auto e troverai la spettacolare spiaggia di Punta Penna e il promontorio di Punta Aderci, entrambe nell’omonima Riserva Naturale Guidata. La costa del basso Abruzzo è senza dubbio la più bella ed interessante della regione ed è in prevalenza alta e frastagliata; si alternano, a spiagge sabbiose e di ciottoli, piccole calette e scogliere a cui, nel corso degli anni, i pescatori hanno “appoggiato” i trabocchi, sorta di macchine per la pesca protese sul mare.

Superfici: abitazione 190 mq catastali, terreno 950 mq, corte 1250 mq, portico 22 + 32 mq

Utenze: Riscaldamento, acqua calda sanitaria e cucina alimentati da gas GPL ; condizionatore portatile nel salone; caminetto nel salone; autoclave con serbatoio da 10 quintali; piscina con elettrolisi a sale e dosaggio PH, filtro a sabbia, robot per la pulizia della piscina; pozzo IMOF; potenza contatore 6 KW

Prezzo: € 370000 trattabili  incluso mobili ed elettrodomestici e roulotte

Classe energetica: F

Distanze:  5 minuti dal centro paese; 1 Km dal supermercato; 10 minuti dal mare Adriatico e dalla “Costa dei Trabocchi”, 45 minuti dall’aeroporto di Pescara; 3 ore dall’aeroporto Roma; aeroporto Napoli 200 km; impianti sciistici di Roccaraso 90 Km

POLLUTRI: Altitudine 180 m s.l.m.   Superficie 26.17 km²  Tipologia di territorio Collina litoranea    Abitanti 2224

A Pollutri fra storia e cultura

Fra le colline del Medio Vastese, in provincia di Chieti, sorge Pollutri. Questo borgo caratteristico coniuga in sé architettura, storia e natura. Le sue origini risalgono, con tutta probabilità, al 500 dopo Cristo, ma alcuni reperti archeologici testimoniano che il territorio fosse abitato già in epoca pre-romana. La storia del piccolo paese, che conta poco più di duemila abitanti, si respira ad ogni passo. Il cuore di Pollutri è il borgo fortificato nella parte più alta del paese, con portici, passaggi, scalinate, vicoli. Se le facciate delle case sono state ammodernate fra il XVII e il XIX secolo, cantine e sotterranei conservano un’identità antica, misteriosa e affascinante.

Visitare Pollutri

Oltre a osservare le bellezze del borgo fortificato, visitare Pollutri significa ammirare tanti esempi di antica architettura cristiana. In Piazza della Chiesa sorge la chiesa del Santissimo Salvatore, risalente al XIV secolo. L’abate Pacichelli, nel 1703, parlava anche dell’esistenza di una torre campanaria cuspidata. Attualmente la chiesa presenta una facciata in stile neoromanico. Anticamente esisteva anche il monastero di San Barbato, fondato nel 1015, di cui è stata ritrovata l’originaria fontana. Sono inoltre visibili i resti della Chiesa di Santa Lucia, possedimento di San Barbato, nelle cui vicinanze sono stati rinvenuti frammenti votivi fittili che risalgono al III-I secolo a.C.

Il Bosco di Don Venanzio

Nel territorio di Pollutri è presente la Riserva naturale guidata Bosco di Don Venanzio, area protetta istituita nel 1999. Con i suoi circa 78 ettari situati a 5 chilometri dal mare, è uno degli ultimi boschi planiziari della costa adriatica. Il Bosco offre un’atmosfera solenne e incantata, con una serie di terrazze fluviali che si affacciano sul Sinello. A Pollutri la natura, la tradizione e il presente si fondono in un ambiente sospeso nel tempo, in cui vivono ancora antiche arti come quelle del ricamo, del merletto e del tombolo. La cucina, inoltre, è quella tipica del Medio Vastese, con gli ‘ndroccioloni (pasta fatta in casa), il pluripremiato salume Ventricina, i tarallucci al vino e i bocconotti.

Cosa fare a Pollutri

Se vi state chiedendo cosa fare a Pollutri, sappiate che in paese durante tutto l’anno vengono organizzate feste tradizionali. La prima domenica di maggio si festeggia San Nicola, mentre il venerdì precedente c’è il tipico “Lancio dei Taralli”. Ogni anno, inoltre, l’ultimo sabato di maggio si tiene il pellegrinaggio Pollutri-Santuario della Madonna dei Miracoli di Casalbordino, per ricordare l’apparizione della Madonna al cittadino pollutrese Alessandro Muzio. Nel mese di agosto il Bosco di Don Venanzio ospita la sagra dell’uva e del vino. A Novembre da non perdere è l’evento enogastronomico “Prosit! Polu Uthar – Memorie e sapori contadini”. Il 6 dicembre, infine, si tiene la festa patronale di San Nicola, con la tradizionale cottura, la sera precedente, delle fave nella piazza antistante la Chiesa del Santissimo Salvatore.

Mappa

Proprietà Simili

Immobiliaredercole utilizza i cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi