• Panorama di Montemitro - Agosto 2019
  • DSC_0025
  • DSC_0028
  • DSC_0020
  • DSC_0001
  • DSC_0006
  • DSC_0008
  • DSC_0022
  • DSC_0010
  • DSC_0012
  • DSC_0013
  • DSC_0015
  • DSC_0017
  • DSC_0018
  • DSC_0023
  • DSC_0024

Property ID : 1232

Vendita €59.000,00 - Appartamento, Casa con terrazza, Casa di paese
92 3 Bedrooms 1 Bathroom
 
 Add to Favorites
Print

Montemitro è un comune di struttura medievale di origine croata, ubicato nel cuore del Molise e dalla sua altitudine è possibile ammirare monti e mare. Aria pulita, suoni della natura ed antiche tradizioni  mantenute fino ai nostri giorni.

Nel centro  del borgo è in vendita un appartamento al piano terra  con ingresso indipendente.

L’ubicazione è centrale con area parcheggio  a 20 metri; a 2 km un ristorante con il lago; a 5 km una Fattoria Sociale che offre percorsi terapeutici, didattici e ricreativi; aree attrezzate per pic-nic; a 20 minuti dal Santuario di Santa Maria di Canneto.
L’appartamento è completamente ristrutturato e si vende ammobiliato. Finalizzato all’affitto turistico, gode di ottime recensioni.

Composizione: accesso da terrazzo, ingresso-soggiorno-pranzo, 3 camere da letto, disimpegno, un bagno con doccia, piccolo sottotetto, cantina

Superfici: abitazione 92 mq

Utenze domestiche: acqua, energia elettrica, gas metano, collegamento a fogna comunale

Caratteristiche: finestre e balconi anticaduta, porte blindate con uscita di emergenza, luci di emergenza, stufa a pellet, finestre con tende veneziane, cantina ristrutturata con lavanderia e autoclave, terrazzo con tenda da sole

Classe energetica: F

Prezzo: 59000 trattabili

Distanze: centro paese, dal mare Adriatico San Salvo 26 km, da località sciistica 60 km, Pescara aeroporto 100 km, Roma aeroporto 250 Km

Storia

Montemitro, nel dialetto locale chiamato Mundimitar, è uno degli insediamenti slavi in Italia. Insieme ad Acquaviva Collecroce e San Felice del Molise costituisce la colonia croata fondata dai profughi dalmati che nel XV secolo hanno ripopolato alcuni centri del Molise.

L’esistenza di Montemitro, però, è documentata in epoca anteriore; le prime notizie risalgono al 1024 quando i benedettini nella loro Chronica Monasterii Casinensis riferiscono della Marenda del Castello de Monte Metulo. Successivamente è identificata come Mons Mitulus (1150-1278), Mons Mileto (1328), poi ancora Monte Mitulo, Monte Mirto fino a giungere, attraverso Montemitolo o Montemitoli, all’attuale denominazione di Montemitro.

È certa quindi la presenza di un insediamento precedente alla venuta dei croati. Questi per sfuggire all’invasione ottomana e per ripopolare le terre molisane devastate da terremoti ed epidemie, furono chiamati e ospitati dai governanti locali e dalla Chiesa a partire della fine del XV secolo.

Ancora oggi in questo paese si parla l’antico dialetto dalmata, detto ‘na-našo. In base agli studi storici e linguistici, si ritiene che l’area di provenienza degli antichi coloni sia quella della zona costiera o dell’immediato entroterra fra i fiumi Cetina e Neretva. Probabilmente il primo loro insediamento nel territorio di Montemitro fu quello in località Selo, che in croato significa appunto paese, villaggio, a circa 3 km dall’attuale centro abitato.

Monumenti

  • Chiesa parrocchiale di Santa Lucia: si trova nel centro del paese . La chiesa ha un bel portale gotico laterale, della metà del Duecento, ad arco ogivale con modanature a fogliette d’acanto. La chiesa è stata costruita nel XVIII secolo con le donazioni della popolazione locale. La chiesa ha impianto rettangolare, di antico si conserva il portale gotico laterale, la facciata è molto schiacciata dalla presenza della torre campanaria, il piccolo portale di ingresso è decorato da una modanatura ad andamento ondulare, spezzata al centro. L’interno a navata unica, decorato da stucchi in stile neoclassico, ha lateralmente due nicchie con statue di santi, presso l’altare maggiore ci sono altre due nicchie laterali, con la statua processionale della Santa e quella della Immacolata Concezione, inoltre si conserva una tela di Santa Lucia presso l’altare maggiore, ispirata alla scuola napoletana dei Vaccaro.
  • Cappella di Santa Lucia Vergine e Martire: si trova nella zona sud a circa 3 Km dal paese, presso un bosco. La chiesetta costruita negli anni ’30, da parte degli abitanti del luogo e dai paesi vicini, è meta di pellegrinaggio nel giorno della prima domenica in albis. è una cappella molto semplice a impianto di capanna, in pietra non sbozzata, con tetto spiovente.

Economia

Artigianato

Tra le attività più tradizionali vi sono quelle artigianali, che pur non essendo diffuse come nel passato non sono del tutto scomparse, e si distinguono per l’arte della tessitura a mano finalizzata alla realizzazione di coperte e di panni grezzi.

Fonte Wikipedia

 

Mappa

Proprietà Simili

Immobiliaredercole utilizza i cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi